Archivi categoria: giornalettismi

Vogliamo sapere del Riscatto

L’unico riscatto che ci dovrebbe interessare, con gli occhi ancora pieni del suo sorriso, è quello di una generazione social che ha imparato ad ardere di odio invece di godere dell’altrui libertà, dell’altrui gioia. Viviamo di rabbia da computer e … Continua a leggere

Pubblicato in giornalettismi | Lascia un commento

Punto.

Improvviso, dietro un angolo appare. Gli occhi si sbarrano, le mani si alzano di riflesso, quasi a mo’ di resa. O forse non è una resa, è semplicemente il finale. Il tuo finale. Non è come lo immaginavi, non l’avevi … Continua a leggere

Pubblicato in giornalettismi, La Mosca bianca | Lascia un commento

Giovanna e Annamaria, il lavoro nero e la sconfitta di un territorio

Abbracciate, Giovanna stretta da Annamaria. Morte in poco più di cinque minuti, asfissiate dall’incendio che stava distruggendo il materassificio. Giovanna aveva sedici anni, Annamaria 49. Sono morte il 5 luglio del 2006 nel bagno di in un seminterrato a Montesano … Continua a leggere

Pubblicato in giornalettismi, Le storie, Uncategorized | Lascia un commento

L’anima dell’infermiere

  Alfonso. Ma si sarebbe potuto chiamare Gerardo, Alfonso, Sonia, Enzo, Carmela. O qualsiasi altro nome di medico o infermiere di un Pronto soccorso italiano. Alfonso è seduto, stremato, su una sedia all’esterno delle tende pre triage dell’ospedale di Polla. … Continua a leggere

Pubblicato in giornalettismi, Le storie, Uncategorized | Lascia un commento

La festa della Schiavitù (è successo davvero)

Il colpo viene esploso all’alba. E’ un soleggiato 25 aprile del 1945, quando il colpo di pistola echeggia tra il popolo esultante. E’ un urlo che si spegne troppo presto per dire che sia spontaneo. L’ultimo partigiano è stato ucciso … Continua a leggere

Pubblicato in giornalettismi, Uncategorized | Lascia un commento

Che cosa è la libertà

Io già me lo immagino quel momento, quel fatidico momento. Quel momento che tutti noi bramiamo. La porta che si apre lentamente, un raggio di luce che impertinente annuncia ciò che sta per avvenire, un preliminare che ci eccita. Il … Continua a leggere

Pubblicato in giornalettismi, Uncategorized | Lascia un commento

Il viaggio e la paura

Che succede? Chi sono questi uomini tutti vestiti di bianco? Non sono i nostri amici, quelli che ci hanno accudito per mesi, anche loro avevano le tute bianche ieri, ma li riconoscevo dagli occhi. Questi chi sono? Non capisco. Perché … Continua a leggere

Pubblicato in giornalettismi, Uncategorized | 1 commento

Domani

* Non ho mai visto l’alba così lontana da perdersi nel buio della notte. O almeno, non ho mai ignorato il momento in cui potesse tornare a scardinare il nuovo giorno. E non sapere quando sia domani rischia di diventare … Continua a leggere

Pubblicato in giornalettismi, Uncategorized | Lascia un commento

Luigi

La stretta di mano vigorosa e un sorriso bonario. Un ossimoro o forse semplicemente un uomo buono che sapeva però quando mostrare il carattere duro. Ma quell’animo di persona d’altri tempi lo si vedeva spuntare dallo sguardo anche nei momenti … Continua a leggere

Pubblicato in giornalettismi, Le storie, Uncategorized | Lascia un commento

I giorni

Sono lunghi i giorni. Giorni di attesa del nulla, di qualcosa che non puoi vedere se è già arrivato e sapendo che quel nulla ti può far male. Ti può uccidere. Sono eterni i giorni durante i quali, chiuso in … Continua a leggere

Pubblicato in giornalettismi, Uncategorized | Lascia un commento

Il segreto dell’Arcobaleno

Rosa ha sempre visto il mondo a colori. I suoi colori. Le emozioni, per Rosa, non hanno avuto solo nomi ma tonalità. E così ha sempre cercato di raccontarlo, a chi la circonda, il suo mondo. O il mondo e … Continua a leggere

Pubblicato in giornalettismi, Le storie, Uncategorized | Lascia un commento

Lettera nella bottiglia di… Corona

* Vi scrivo, cari amici, da un luogo isolato. Sono fuggito via, sono stato un codardo, lo so, ma sono fuggito via per la paura. Vi scrivo una lettera nella bottiglia perché qui dove sono io, non c’è linea, i … Continua a leggere

Pubblicato in giornalettismi, Uncategorized | Lascia un commento

La stanza dei giochi perduti

C’è una infanzia perduta nel rosa di pareti tristi. Uno strappo invisibile squarcia i raggi di sole che penetrano malvolentieri nella persiana semichiusa. E ci sono lacrime che solcano visi di bambole e guance di pupazzi. Ci sono libri che … Continua a leggere

Pubblicato in giornalettismi, Uncategorized | Lascia un commento

La favola di Natale 2019. Gennaro l’eroe. E i suoi aiutanti

Tutto ebbe inizio in un freddo 29 ottobre. Gennaro venne alla luce tra pianti e sorrisi, come ogni bimbo che si rispetti. Ma non sapeva, il nostro protagonista, di essere un eroe. Di essere come una formica, forte e tenace. … Continua a leggere

Pubblicato in giornalettismi, Le storie, Uncategorized | Lascia un commento

Il cacciatore dei giocattoli perduti

Babbo Natale ama vestirsi di rosso. O almeno la Coca Cola ama che si vesta di rosso. Ma fatto sta che quel colore gli sta davvero bene e anche quando Babbo Natale decide di mostrarsi in un’altra veste, il rosso … Continua a leggere

Pubblicato in giornalettismi, Le storie, Uncategorized | Lascia un commento

Il mondo fantastico di Brachetti

Nel suo mondo. Anzi no. In un altro mondo dove tutto è possibile.  Dove puoi volare, dove le tue ombre diventano luce, dove puoi essere chi e ciò che vuoi. Dove forse sei semplicemente te stesso. Finalmente.  Senza alcun giudizio … Continua a leggere

Pubblicato in giornalettismi, Uncategorized | Lascia un commento

Giuseppe “strong man” De Rosa: l’ultramaratoneta

Da il Mattino del 6 novembre. “Giuseppe strong man”. Nella notte della Giordania si sente una voce che, in inglese, riempie il buio: “Giuseppe strong man”, “Giuseppe sei un uomo forte”. Poi spunta il sorriso di Giuseppe De Rosa a … Continua a leggere

Pubblicato in A Mattino... inoltrato, giornalettismi, Uncategorized | Lascia un commento

Gerardo

Come si permettono di buttare le lattine vuote sotto il cespuglio. C’è il cestino qui, non lo vedono? Che gentaglia che c’è. Ah se non ci fossi io. Questa cosa qui, questa con il nome così difficile con alberi e … Continua a leggere

Pubblicato in giornalettismi, Le storie, Uncategorized | Lascia un commento

La favola di Lua

Le nuvole nere e gonfie di odio e pioggia riempivano il cielo. E lo facevano sia il giorno, sia la notte. Anzi, lì in quel regno pregno di cattiveria, non si capiva quale fosse il giorno e quale la notte, … Continua a leggere

Pubblicato in giornalettismi, Le storie, Uncategorized | Lascia un commento

L’odio

È l’odio che non pensavo di provare che mi fa paura. L’odio che mi prende dallo stomaco, che sale e mi rende torbido il sangue. Odio verso chi ha deciso che deve andare così. Verso chi ha imposto che deve … Continua a leggere

Pubblicato in giornalettismi, Uncategorized

Il sortilegio di Villa d’Ayala

Il signor D. ci attende davanti al cancello. Appena ci scorge, sorride quasi timido e infila la sua mano callosa in tasca. Tira fuori una minuscola chiave o quanto meno appare tale tra le sue dita tozze, e con un’agilità … Continua a leggere

Pubblicato in giornalettismi, Le storie, Uncategorized | Lascia un commento

L’Amore

Le chiavi dell’auto sono poggiate sul mobile all’ingresso. Altrimenti le dimentico sempre. La mia testa ogni tanto è un po’ svagata. Vado. Mi porta il cuore e anche la mia vecchia auto. Spero. Guardo fuori dalla finestra, c’è il sole, … Continua a leggere

Pubblicato in giornalettismi, Le storie, Uncategorized | Lascia un commento

La maledizione dei libri chiusi e dei tre eroi che la affrontarono

“Stiamo morendo”. “Dobbiamo resistere”. “Ma come facciamo. Ci hanno abbandonati qui. È passato più di un anno. Moriremo senza essere letti. È la maledizione dei libri non aperti”. “Smettila, non c’è alcuna maledizione. E poi torneranno ad aprirci e a … Continua a leggere

Pubblicato in giornalettismi, Le storie, Uncategorized | Lascia un commento

Servirebbe più…Costanza

Una opera teatrale in tre atti. Tra applausi e qualche stonatura. Questo è per me alla Tavola della principessa Costanza. Primo atto. Il medioevo. Il corso principale di Teggiano riesce a trasformarsi – o almeno a vestirsi – da vero … Continua a leggere

Pubblicato in Emozionieventi, giornalettismi, Uncategorized | Lascia un commento

Mojoca è un film (fantastico) di Tim Burton

Giganti vestiti con abiti fantastici, conigli che scompaiono, piedi che parlano, lingue di fuoco e uomini volanti. E ancora: formiche giganti che trascinano panchine, bolle di sapone enormi che abbracciano bambini, ombre che diventano vive, carte magiche e mani veloci. … Continua a leggere

Pubblicato in Emozionieventi, giornalettismi, Uncategorized | Lascia un commento

E’ solo un gioco

  Ho paura mamma. È buio e le stelle non si vedono. Cullami mamma. Cullami e fammi volare come sai fare tu. Mamma perché non ti muovi, perché stai ferma. Apri gli occhi, mamma. Ti prego. Hai detto che sarebbe … Continua a leggere

Pubblicato in giornalettismi, Uncategorized | Lascia un commento

Olena

Ammazzata. Prima di essere bruciata. Dimenticata. Già quando venivi sgozzata. A Polla era la notte di San Giovanni e il sangue macchiava i panni. Alla deriva Eppur ti abbiam conosciuto viva. Abbandonata Quando sei cambiata. Degli ultimi è il destino … Continua a leggere

Pubblicato in giornalettismi, Uncategorized | Lascia un commento

Sarri, il “bollito” perugino, il sorriso grossetano, le visite notturne a Napoli e quell’incontro a Castelvolturno

Seguivo il Perugia calcio da qualche anno. Il Grifo che tanto ha dato alla mia carriera da giornalista e che ancora tinge il mio cuore calcistico anche di biancorosso. Oltre che di bianconero (tinte principali). Per il Corriere dell’Umbria – … Continua a leggere

Pubblicato in giornalettismi, Le storie, Uncategorized | Lascia un commento

Il cane Giorgio e la Mafia ai tempi del giornalismo online

Considerazioni giornalistiche. La domanda sospesa che caratterizza il giornalismo nell’epoca del lettore online. L’otto maggio scorso ho avuto il battesimo come relatore in un seminario. E chi se lo sarebbe aspettato. Devo ringraziare la cooperativa Iskra e Giusy Salerno. Un … Continua a leggere

Pubblicato in giornalettismi, Uncategorized | Lascia un commento

La leggenda dei falò e della montagna

* Persa nel tempo, da un mondo che fu, sopravvive un’antica leggenda. La leggenda della montagna e dei falò. In un mondo lontano, in una terra vissuta da vetuste tribù ogni matrimonio era combinato. Ogni amore disegnato. O meglio designato. … Continua a leggere

Pubblicato in giornalettismi, Uncategorized | Lascia un commento

La Fabbrica della Cultura e il biglietto d’oro

Un raro biglietto d’oro nascosto in un libro. E chi trova quel biglietto d’oro potrà visitare  la fabbrica magica. Scoprire quel luogo fantastico raccontato da tutti ma vissuto da pochi. La Fabbrica della Cultura. Ad attendere i fortunatissimi, lui, il … Continua a leggere

Pubblicato in giornalettismi, Uncategorized | Lascia un commento

Marco

Primavera 1994. Italia, Polla. Sono sul divano di casa, pausa studio. C’è il Giro e chi se lo perde. Ho 13 anni. Ha pochi capelli, la divisa bianca credo della Carrera, sta mettendo alle corde il mio mito Claudio El Diablo … Continua a leggere

Pubblicato in giornalettismi, Uncategorized | Lascia un commento

La favola di Natale 2018

NOTTE TRA IL 24 E IL 25 DICEMBRE.  La mano d’acciaio, gelida e tenera allo stesso tempo, si poggia sulla gamba di lei. Plastica e ingranaggi vengono attraversati da un fremito. Non si tratta di una scossa elettrica. La solita … Continua a leggere

Pubblicato in giornalettismi, Le storie, Uncategorized | Lascia un commento

Ti ho visto una volta e non ti ho dimenticata più (e non parlo di mia moglie)

Me lo ricordo come se fosse oggi. Ah, come vorrei fosse oggi. Ci vedemmo in una sera toscana di metà dicembre. Era il 2010. E chi se la dimentica quella sera quando ti ho avuto per le mani e poi … Continua a leggere

Pubblicato in giornalettismi, Le storie, Uncategorized | Lascia un commento

Ciro il guerriero e capitan Ultimo

Ieri alle “Iene” hanno trasmesso un servizio su Cris Brave, un diversamente abile che lotta quotidianamente per riuscire a superare le barriere architettoniche fisiche e soprattutto mentali. Lo fa inseguendo il suo sogno di diventare rapper. Non è il solo. … Continua a leggere

Pubblicato in giornalettismi, Le storie, Uncategorized | Lascia un commento

Solo

Occhi bassi accecati dal display, un saluto fugace, con un leggero cenno della testa.  Il mondo attorno pare che non ci sia. Non c’è. E tu che lo attraversi con bici e sandali ai piedi non entri nel mio. Solo. … Continua a leggere

Pubblicato in giornalettismi, Le storie, Uncategorized | Lascia un commento

Il mondo di Rosaria

Il mondo del più bello. In assoluto. Della rosa scambiata per un voto. E non per galanteria. Di un seggio che diventa traguardo. E non partenza. Il mondo di Instragram. Delle sue storie. E delle mie voglie di farmi vedere. … Continua a leggere

Pubblicato in giornalettismi, Uncategorized | Lascia un commento

L’importanza di chiamarsi Pasquale

Porto il nome di mio nonno. Porto il nome di un partigiano. Mio nonno non l’ho conosciuto per tre mesi. Mi manca mio nonno. Ma sento che mi ha lasciato il Dna come eredità. E quel senso di libertà da … Continua a leggere

Pubblicato in giornalettismi, Uncategorized | Lascia un commento

“Che” chi…

Che un sogno ancora attivo Che una energia per cui vivo Che quella voglia di eguaglianza Che lui che vive a oltranza Che chi mi ha dato degli ideali Che chi gli ha tarpato le ali Che chi non si … Continua a leggere

Pubblicato in giornalettismi, Uncategorized | Lascia un commento

I papà del Vallo di Diano ridono. Sorridono

I papà del Vallo di Diano ridono. Sorridono. Per non far vedere ai figli, ai loro figli, la sofferenza. La paura di un futuro che rischia di non esserci. Il dispiacere di vederli partire. Emigrare. Così come fecero il loro padri. … Continua a leggere

Pubblicato in giornalettismi | Lascia un commento