Archivio dell'autore: La Mosca

Informazioni su La Mosca

Presunto(so) giornalista, in realtà disoccupato

Chi è il tifoso di calcio?

Il tifoso del calcio è un misto, un cocktail, un frullato di roba. E’ un incosciente, un ragazzino, un fanatico, un credulone, è uno che passa sopra tutto e sotto tutti. E’ uno che vive l’estate sperando che il suo … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Venghino signori venghino. Ricomincia la vita

Venghino signori venghino. Le luci si accendono. Venghino signori venghino. Si alza il sipario. Venghino signori venghino. Lo sgranocchiare dei pop corn. Il clap clap degli applausi. Venghino signori venghino. L’equilibrista balla sul rullo, i birilli volano in cielo incorniciando … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

La notte dei vaccini

C’è la mamma che porta il figlio e si fa anche lei il vaccino. Ci sono decine di mamme e qualche papà che accompagnano figli adolescenti come se fosse un concerto. C’è Anna, 12 anni che affronta “un po’ di … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Il mondo del piccolo G.

Ha i capelli ricci e lunghi, piccolo Beethoven. Così mi appare anni dopo l’ultima volta ho incrociato le sue corse. I suoi balzi e i suoi silenzi. Quei capelli non erano così lunghi e non gli disegnavano il volto quasi … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Qua(ra)nta vita

No, questa storia, non inizia come si potrebbe pensare il 15 marzo del 1981, quindi 40 anni fa, bensì il 2 agosto del 1980. A Bologna. Mia mamma, Raffaela per papà, Raffelina per il resto del mondo, con papà, Mimmo, … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

M.

La realtà mi appare deformata e io sono disarmata. Da anni vivo così. Senza neanche sapere perché. Senza neanche ricordare da quando. Quando tutto ha avuto inizio, quando una parte di vita, della mia vita, si è staccata dalla vostra … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Altra velocità

Il Vallo di Diano si sgretola. Giorno dopo giorno. Lentamente. Velocemente i giovani lasciano le proprie terre, le proprie famiglie. Lentamente si spengono gli ultimi anziani, lasciando un deserto sotto i piedi. Economico e di voti. Di sentimenti e di … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

La storia di Libera (il nome è di fantasia) e di come è venuta alla Luce

La porta di ferro si apre all’improvviso, una luce intensa e afosa penetra nella stanza senza finestre, la polvere si alza in uno sbuffo che scompare subito. La stanza buia fino a quel momento si palesa per un solo momento. … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 1 commento

Il paziente salvatore

Paziente? Sì sono io. Nel senso di persona che sa aspettare senza ansie. Anzi come leggo sul vocabolario: “Abitualmente od occasionalmente disposto a moderazione, tolleranza o rassegnata sopportazione”. Allora non sono io. O meglio lo sono, ma raramente ma sono … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

L’abbraccio dimenticato

Le braccia si allargano. All’improvviso. Un gesto che non è più naturale. Parallele al terreno, dritte senza remore, le braccia sembrano sprigionare energia pura. Le mani si aprono come un’esplosione. Le dita tendono all’infinito. Si staccano l’una dall’altra quasi come … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Personaggio dell’anno 2020: Luigi de Angelis (e i “camici bianchi” in prima linea)

Luigi de Angelis è primario del reparto di Rianimazione dell’ospedale di Polla. E’ lui, parer mio (unico giudice di questo riconoscimento che per “gioco” porto avanti da quando ho aperto questo blog), il personaggio dell’anno nel sud della provincia di … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

La storia del bambino che non poteva giocare e dello spirito del Natale

Gli occhi per viaggiare. L’unico modo, forse l’unico biglietto, per andare verso un mondo diverso. Migliore. L’unico modo per rompere quelle barriere che lo circondano sin dal suo primo vagito. E che lo circonderanno per sempre. Gli occhi per viaggiare, … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

D10

Il dio del calcio apparve quasi all’improvviso nel Vallo di Diano, in una fresca serata di circa 35 anni. Era il 1986. Un’illuminazione sulla via del sud, tra le ultime terre della Campania, che portò la gente, tifosi e non solo, … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

La danza di Federica

In punta di piedi. Un gesto veloce delle caviglie, uno scatto di muscoli armonioso. Delicato e potente allo stesso tempo. Un passo danzato, un sorriso accennato, due occhi che sprigionano energia e passione. Che cercano quelli dei suoi cari per … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Scrivi una cosa bella

Scrivi una cosa bella. Sembra facile. Mi verrebbe da scrivere di un ricordo d’infanzia. Che ne so, la pizza da Zi’ Salvatore, la margherita perché non c’era tanta alternativa e la coca cola al piano di sotto con tre amichetti, … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Il medioevo ritrovato e smarrito: San Severino di Centola

Un gradino dopo l’altro guardando sempre verso l’alto. Verso la meta. Verso un sentore di romanticismo che si auspica di trovare al termine della fatica. Il romanticismo del tempo perduto e da riscoprire, di un luogo che visto da laggiù, … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 2 commenti

Trovare dio da un terrazzo: Pianoro di Ciolandrea

Questa storia può cominciare solo da un punto, da un momento, da un attimo: dall’esplosione di emozioni. Dalla rivelazione. Da quell’attimo in cui colori, sensazioni, odori, palpiti, rumori e silenzi deflagrano. Il momento in cui si guarda l’essenza del mondo. … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Alle fiera della scuola

La scuola cosa è? O almeno cosa dovrebbe essere? Una serie di domande, che dopo il video dell’aggressione di un professore allo studente, dei giorni scorsi, tornano attuali laddove fossero mai andate fuorimoda. E’ diventata, la scuola (o meglio il … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

D(‘)istruzione

Questa è la storia di un minuscolo segno nella storia. Forse insignificante. Forse no. Una mattina, tra quattro mura e due finestre, subito dopo un suono tanto improvviso quanto atteso due occhi si concentrarono sull’immagine che avevano davanti. Era una … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

I decreti dell’odio e la vera integrazione

Con la cancellazione dei decreti Salvini (e Conte I) si eliminano l’odio legalizzato e una legge che non aveva testa né coda lasciando, paradossalmente, più clandestini sul territorio italiano e meno possibilità di integrazione. Empiricamente era una legge, che al … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Con Cussione e con Nivenza

Questa è una favola. Anzi, no. Questa è una storia vera ma un po’ romanzata. E non può essere una favola perché non ha lieto fine. Questa è la storia di Cussione e Nivenza. Di due persone che facevano finta … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

I loro sorrisi per affrontare una notte di lacrime

I sorrisi, dobbiamo ricordare. I sorrisi di quando stringevano un figlio e un’amica. I sorrisi di quando incrociavamo il loro amore, di quando capivano di aver cambiato rotta. I sorrisi di due ventenni. I sorrisi, i loro sorrisi, possono essere … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

La sirena dell’amor perduto

L’ora era quella giusta. Il sole era spuntato, da poco, dai monti lucani,  non era caldo. Ancora. Le nuvole vibrarono spinte da quel suono che non aveva tempo. Lui, scarpe grosse e vestiti lisi, sempre gli stessi, era sveglio da … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Omertà

La testa si piega in avanti. Lentamente. Gli occhi si chiudono seguendo il percorso del capo. Lo so che stanno facendo un torto davanti a me. Illegale, inopportuno, immorale. Non conta di che tipo, è un torto ma la testa … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Rocco

Non avrebbe mai voluto morire, lasciare la sua famiglia. La sua famiglia, i figli, i nipoti, la moglie e tutti i cittadini di Polla. Sì, non con tutti aveva buoni rapporti, non era amato da tutti e forse non gli … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Non respiro

Il conto alla rovescia. 10. In ginocchio sul collo per far sentire che io ho il power. Il potere di decidere della tua vita. Ho il potere, la divisa, sono dio per te. “Sporco negro”. 9. Che goduria vederti affogare … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Il cacciatore di lune

Il cacciatore di lune. Un mestiere antico, declinato in più modi, ma sempre meravigliosamente affascinante. Il cacciatore di lune è un romantico, un sognatore, un avventuriero. Ed è anche un folle. Un folle perché il suo intento, pur se non … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Orgoglio e Giustizia

Le commemorazioni rischiano di essere fini a se stesse se al tramonto del sole l’oscuro invade anche la Memoria. Quando furono uccisi Falcone e Borsellino avevo poco più di 10 anni, ma ricordo quelle ore, quelle immagini, gli occhi di … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

La saracinesca

È il rumore della saracinesca la sirena del risveglio. Il soave suono della ripartenza. Un rumore brusco, graffiante, che però, stavolta, ha qualcosa di magico, di romantico, quasi. Un sospiro di un innamorato. Ma allo stesso tempo, quel rumore potrebbe … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

La nonna e la bambina

Mariarita. Undici anni. Un sorriso mesto da giorni, da quando il virus è entrato nella sua vita. La paura che attanaglia la famiglia. Ma Mariarita è forte, ha il cuore da combattente, come la mamma, e quella mestizia dal sorriso … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Vogliamo sapere del Riscatto

L’unico riscatto che ci dovrebbe interessare, con gli occhi ancora pieni del suo sorriso, è quello di una generazione social che ha imparato ad ardere di odio invece di godere dell’altrui libertà, dell’altrui gioia. Viviamo di rabbia da computer e … Continua a leggere

Pubblicato in giornalettismi | Lascia un commento

Punto.

Improvviso, dietro un angolo appare. Gli occhi si sbarrano, le mani si alzano di riflesso, quasi a mo’ di resa. O forse non è una resa, è semplicemente il finale. Il tuo finale. Non è come lo immaginavi, non l’avevi … Continua a leggere

Pubblicato in giornalettismi, La Mosca bianca | Lascia un commento

Giovanna e Annamaria, il lavoro nero e la sconfitta di un territorio

Abbracciate, Giovanna stretta da Annamaria. Morte in poco più di cinque minuti, asfissiate dall’incendio che stava distruggendo il materassificio. Giovanna aveva sedici anni, Annamaria 49. Sono morte il 5 luglio del 2006 nel bagno di in un seminterrato a Montesano … Continua a leggere

Pubblicato in giornalettismi, Le storie, Uncategorized | Lascia un commento

L’anima dell’infermiere

  Alfonso. Ma si sarebbe potuto chiamare Gerardo, Alfonso, Sonia, Enzo, Carmela. O qualsiasi altro nome di medico o infermiere di un Pronto soccorso italiano. Alfonso è seduto, stremato, su una sedia all’esterno delle tende pre triage dell’ospedale di Polla. … Continua a leggere

Pubblicato in giornalettismi, Le storie, Uncategorized | Lascia un commento

La festa della Schiavitù (è successo davvero)

Il colpo viene esploso all’alba. E’ un soleggiato 25 aprile del 1945, quando il colpo di pistola echeggia tra il popolo esultante. E’ un urlo che si spegne troppo presto per dire che sia spontaneo. L’ultimo partigiano è stato ucciso … Continua a leggere

Pubblicato in giornalettismi, Uncategorized | Lascia un commento

Che cosa è la libertà

Io già me lo immagino quel momento, quel fatidico momento. Quel momento che tutti noi bramiamo. La porta che si apre lentamente, un raggio di luce che impertinente annuncia ciò che sta per avvenire, un preliminare che ci eccita. Il … Continua a leggere

Pubblicato in giornalettismi, Uncategorized | Lascia un commento

L’esempio

“I giovani non hanno bisogno di sermoni, i giovani hanno bisogno di esempi di onestà, di coerenza e di altruismo”. Sandro Pertini “Un grammo di buon esempio vale più di un quintale di parole”. San Francesco Sales “L’esempio corregge assai meglio degli errori”. … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Il viaggio e la paura

Che succede? Chi sono questi uomini tutti vestiti di bianco? Non sono i nostri amici, quelli che ci hanno accudito per mesi, anche loro avevano le tute bianche ieri, ma li riconoscevo dagli occhi. Questi chi sono? Non capisco. Perché … Continua a leggere

Pubblicato in giornalettismi, Uncategorized | 1 commento

Domani

* Non ho mai visto l’alba così lontana da perdersi nel buio della notte. O almeno, non ho mai ignorato il momento in cui potesse tornare a scardinare il nuovo giorno. E non sapere quando sia domani rischia di diventare … Continua a leggere

Pubblicato in giornalettismi, Uncategorized | Lascia un commento

Luigi

La stretta di mano vigorosa e un sorriso bonario. Un ossimoro o forse semplicemente un uomo buono che sapeva però quando mostrare il carattere duro. Ma quell’animo di persona d’altri tempi lo si vedeva spuntare dallo sguardo anche nei momenti … Continua a leggere

Pubblicato in giornalettismi, Le storie, Uncategorized | Lascia un commento