I loro sorrisi per affrontare una notte di lacrime

I sorrisi, dobbiamo ricordare.

I sorrisi di quando stringevano un figlio e un’amica.

I sorrisi di quando incrociavamo il loro amore, di quando capivano di aver cambiato rotta.

I sorrisi di due ventenni.

I sorrisi, i loro sorrisi, possono essere l’unica luce per affrontare il baratro del dolore

I sorrisi contro lo sconforto, contro le lacrime, contro un buco di rabbia che ci mangia lo stomaco.

Ma i sorrisi, ricordarli quei sorrisi, non basterà per superare la notte.

Una notte che non finirà all’alba.

Resterà sempre il buio dentro di noi, il buio di una giornata che non dimenticheremo.

Come non dimenticheremo Mario e Antonio.

E per quanto mi riguarda Antonio sarà sempre un esempio. Un esempio di come saper riconoscere il valore della vita. Una vita che non doveva finire stasera.

Informazioni su La Mosca

Presunto(so) giornalista, in realtà disoccupato
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...