La morte del fiume…

20141013_121856

Il cadavere di una mucca abbandonata nel Tanagro è l’emblema di un fiume abbandonato.

L’abbandono, nel caso della mucca, è opera di un “cittadino” incivile.  L’abbandono del fiume è opera di tutti. E quel cadavere riassume bene cosa è diventato il Tanagro. A Polla e non solo.

Un’isola con tanto di alberi e rovi giace a pochi metri dal Ponte Romano. Gli pneumatici che costeggiano l’isola sembrano gommoni attraccati. Le nutrie sono costretti a dribblarli per potersi tuffare nell’acqua non proprio limpida.  L’isola cresce e alla prima piena ostacolerà l’acqua…

Il Tanagro poteva essere una risorsa. E’ tutt’altro.

Il cadavere della mucca, per il quale si sono subito messi all’opera gli agenti della Polizia locale, è l’emblema di un fiume.

Morto. E in attesa di vivisezione. Anzi no, il fiume è stato già spezzettato e consegnati a tre enti (Consorzio di Bonifica, Genio Civile e Comune), con quali risultati?

Informazioni su La Mosca

Presunto(so) giornalista, in realtà disoccupato
Questa voce è stata pubblicata in giornalettismi. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...