Due Angeli e non per caso

salvataggioEcco cosa è accaduto questa mattina.

Angelo Caso e Antonio Soccodato, volontari della protezione civile di Polla, sono in giro dall’alba. Piove e a Polla è forte il rischio di esondazione. Sono stati allertati e loro sono pronti. Tra esperienza sul campo ed esercitazione sanno bene cosa fare. E poi dalla loro hanno anche una certa dose di coraggio.

protezioen civile

A un certo punto, nella zona di Campeglia (in periferia), notano un anziano che si sta avventurando verso i campi. La strada è chiusa, il Tanagro ha invaso tutto il manto stradale. Angelo e Antonio lo fermano. Ma proprio mentre stanno ultimando l’operazione notano in lontananza un’auto rossa. E’ semi immersa nell’acqua. In linea d’aria è a un chilometro circa, verso Sant’Arsenio. Allora accendono le sirene puntano dritto verso l’auto. Allo stesso momento la badante dell’uomo alla guida ha allertato i vigili del fuoco. Stanno arrivando anche i pompieri – che nel frattempo stanno operando in tutto il Vallo di Diano senza mai fermarsi e risolvendo parecchie situazioni complicate. Angelo e Antonio arrivano sul posto insieme ai caschi rossi. La situazione è critica. Non ci sono mezzi per arrivare all’auto. Ma ecco l’idea: c’è un trattore. Lo accendono, alla guida si mette il giovane proprietario. Puntano dritto verso l’auto, dentro un pensionato. Non può uscire, l’acqua lo sommerge fino alla vita. Sta male. Angelo lo solleva. Batte la paura e riesce a tirarlo fuori. Lo appoggia sul cofano del trattore, il calore del mezzo comincia a riscaldare il 70enne. E’ in stato di ipotermia. Viene trasportato d’urgenza all’ospedale. Lo ricoverano. Ma i due angeli, con l’aiuto dei pompieri e del personale del Pronto soccorso gli hanno salvato la vita.

angelo e antonio

Angelo e Antonio, due volontari eroi come tanti altri a Polla e nel Vallo di Diano, salutano il pensionato e si rimettono in auto e ricominciano a perlustrare la zona. La giornata a Polla è ancora molto lunga…

Informazioni su La Mosca

Presunto(so) giornalista, in realtà disoccupato
Questa voce è stata pubblicata in Le storie. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Due Angeli e non per caso

  1. maltempo francesco ha detto:

    Non ci si meravigli per l’intervento dei salvatori dall’annegamento: cosimlavora la Protezione Civile, non fa solo chiacchiere, ma interviene con sprezzondelmpericolo. Grazie.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...