La lotta di Fra’ Mimmo. La nostra lotta

Sei credente (di qualsiasi religione tu sia)? Difendi il Creato

Non sei credente? Difendi l’Ambiente

Odi Ambiente e Creato? Difendi i tuoi cari da te stesso.

Fra’ Mimmo è di Polla, e lotta per difendere l’ambiente. Ha chiesto interventi per porre fine o almeno un freno a quanto sta accadendo nelle nostre terre. Lo ha fatto dall’altare. Il Vallo di Diano non è la Terra dei fuochi ma di problemi di inquinamento ne ha e ne conosce. Fra’ Mimmo combatte in prima linea. E – occorre aggiungere – dal monsignor Spinillo passando a De Luca la Diocesi del Vallo di Diano sta combattendo per evitare lo scempio delle nostre terre. Un altro prete di Polla, Don Antonio, don Tony, è un altro grande protagonista della lotta per difendere il Creato.

Ecco due approfondimenti sull’argomento.

Questo è il testo dell’articolo uscito sull’edizione cartacea del Mattino di venerdì 18 ottobre a mia firma. 

POLLA. Un funerale, l’ennesimo a Polla, per una morte dovuta al cancro. La chiesa colma, il frate nato e cresciuto a Polla che sale sull’altare per la predica. Conosceva la defunta (una infermiera di 49 anni stimata e apprezzata sia nell’ospedale di Polla che fuori) e conosce la malattia che sta colpendo i territori campani: il tumore. “E’ l’ennesima morte per tumore nei nostri territori. E altre ne verranno. Non possiamo più tacere – dice commosso fra’ Mimmo -, la responsabilità è di chi ci amministra”. Il frate si riferisce agli amministratori a tutti i livelli nazionali e locali. “Non si possono più chiudere gli occhi di fronte a queste situazioni. Camminiamo su terreni inquinati, e respiriamo aria irrespirabile, dobbiamo aprire gli occhi. Fare qualcosa per porre fine a queste tragedie. Abbiamo il dovere di non arrenderci”. Nel Vallo di Diano anche il vescovo Antonio De Luca si è più volte schierato per chi combatte per il Creato. Il monsignore della Diocesi di Teggiano e Policastro ha partecipato a più riprese alle proteste di Montesano contro la costruzione della stazione elettrica. E ultimamente più volte ha fatto dichiarazioni che hanno ripreso quanto detto anche da papa Francesco. “La fede per essere fede deve essere caratterizzata da una forte presenza sociale e da un importante lavoro per difendere quanto Dio ci ha donato”, ha rimarcato il vescovo De Luca durante le “Giornate diocesane per la Salvaguardia del Creato” che si sono tenute pochi giorni fa nel convento di Sant’Antonio a Polla. La Chiesa, insomma, nel Vallo di Diano si sta schierando con forza per il Creato e contro l’inquinamento. “Credo fortemente in quanto ho detto – ha commentato fra Mimmo – e spero che si intervenga a tutti i livelli possibili per svegliarsi e intervenire per salvare il nostro ambiente e noi stessi”.

Questa è l’intervista di Anna Chiara di Flora a Fra’ Mimmo

http://www.ondanews.it/polla-fra-mimmo-dall-altare-troppi-morti-di-cancro-basta-tacere-esistono-delle-responsabilia_3130199.html

Informazioni su La Mosca

Presunto(so) giornalista, in realtà disoccupato
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Una risposta a La lotta di Fra’ Mimmo. La nostra lotta

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...