Chi salirà sul carro dei perdenti?

Il Tribunale è morto. Ecco i colpevoli a egual modo:

  • La Politica del Vallo di Diano incapace di difendere il territorio
  • La Politica del Vallo di Diano incapace di “creare” un faro politico per il territorio
  • L’Avvocatura spaccata e fratricida di fronte alla “morte”
  • Sindaci e amministratori incapaci di spiegare ai cittadini cosa si stava perdendo
  • Sindaci e amministratori, grandi contadini del loro piccolo orticello
  • La cittadinanza del Vallo di Diano: assopita, campanilistica e clientelare
  • I giornalisti locali incapaci di sollevare ancora meglio il problema
  • La Politica nazionale che ha creato una Legge iniqua

Le forze dell’ordine sono in cerca di altri colpevoli. Aiutiamoli a cercarli.

Informazioni su La Mosca

Presunto(so) giornalista, in realtà disoccupato
Questa voce è stata pubblicata in Moscerini quotidiani. Contrassegna il permalink.

3 risposte a Chi salirà sul carro dei perdenti?

  1. Davide ha detto:

    Il cittadino qualunque del Vallo cosa poteva fare se a Roma ed in precedenza in più meridionali contrade si era deciso già diversamente e di restare sordi e ciechi davanti a tutto?Forse in qualche migliaio di occupanti si sarebbe evitato per più giorni il trasloco,ma alla fine sarebbe avvenuto,e comunque credo che al di là dei campanili e dell’assopimento,giustamente rimarcati, le colpe dei cittadini siano le minori.Grazie per i tuoi articoli.

    • La Mosca ha detto:

      Il mio parere è che se la cittadinanza del Vallo si mostrerà più compatta in tutte le rivendicazioni comuni non sempre potranno venire a scipparci. In ogni paese si combatte per qualcosa di importante. Tutti insieme avremmo una speranza in più. Condivido la tua analisi sulla decisione già presa ma la prossima volta, se avessero visto migliaia di persone insieme avrebbero potuto pensare: “migliaia di voti da non perdere” (il bene collettivo naturalmente non interessa loro). Grazie.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...